Le dinamiche della clientela leasing sotto pandemia

Dal Rapporto TO LEASE 2021 l’analisi delle imprese che si rivolgono al leasing.

Le dinamiche della clientela leasing sotto pandemia

Assilea, in collaborazione con l’Ufficio Studi Cerved, ha analizzato le dinamiche della clientela leasing ad oltre un anno dallo scoppio della pandemia. Cresce il peso del settore dei trasporti, dei servizi sanitari e dell’agricoltura, si conferma l’alta propensione all’innovazione della clientela leasing, con migliori performance in termini di redditività e liquidità rispetto alla media italiana.

Complessivamente, guardando alle implicazioni economiche dell’intero sistema Paese che derivano dal Covid-19, ci troveremo di fronte ad una trasformazione sociale e produttiva che è stata definita da Guido Romano, Responsabile dell’Ufficio Studi Cerved come il c.d. “New Normal”. A tal proposito, il capitolo di “To Lease 2021” dedicato ai lessee si è aperto proprio con il suo prezioso contributo in cui dichiara: “La pandemia avrà effetti fortemente asimmetrici: per alcuni settori, le conseguenze saranno devastanti, mentre altri (pochi) comparti potrebbero addirittura beneficiare di questa fase. Gli impatti si concentreranno sui settori maggiormente colpiti dall’emergenza sanitaria, come la filiera turistica, la ristorazione, la logistica e i trasporti, alcuni settori industriali come il sistema moda, che vedranno aumentare significativamente la loro rischiosità e per i quali sono anche previsti forti contraccolpi anche sul piano occupazionale. Queste conseguenze potrebbero essere mitigate da un rapido ritorno alla crescita e da un piano credibile di rilancio dell’economia italiana, che convinca gli imprenditori a investire e mantenere gli organici. In questo contesto, risulterà decisivo un impiego efficace delle risorse del Next Generation EU nelle due direttrici che sono state poste al centro dall’agenda europea: digitalizzazione delle imprese e transizione verso un sistema più sostenibile”.

Oramai è risaputo che il leasing è lo strumento preferito dalle PMI, ma dai dati 2020 si è osservata un’importante crescita di clienti di dimensioni più grandi. Se si volge lo sguardo ai settori, si rafforza la dinamica molto positiva già iniziata gli scorsi anni, che vede crescere l’incidenza del leasing a imprese agricole. Guardando alla numerosità delle imprese, balza dal settimo al terzo posto il leasing ai servizi sanitari. In termini di importo, nel 2020, è il settore degli autotrasportatori a collocarsi al primo posto, rispetto al settore della gestione immobiliare, che primeggiava nel 2019.

Assilea_incidenza imprese.png

Grazie al foreign market score e all’innovation score, due indici sviluppati da Spazio Dati, una società di Cerved specializzata nell’utilizzo di big data e strumenti di intelligenza artificiale, è possibile ricavare informazioni sulla propensione all’export e la capacità innovativa della clientela leasing: quest’ultima si caratterizza per un’elevata percentuale di imprese con alto grado di innovazione, che si riscontra anche nelle realtà di micro e piccola dimensione. Elevata è la percentuale di imprese con forte propensione all’export, crescente in funzione della dimensione aziendale.

Assilea_incidenza imprese 2.png

I dati di bilancio pre-Covid fotografano una clientela leasing mediamente più redditizia e con maggiore liquidità della media italiana. A fronte di un calo del fatturato, in linea con le altre imprese, l’andamento dei ricavi della clientela leasing è stimato in calo dell’11,1% nel 2020 rispetto all’anno precedente. Le previsioni di Cerved sono state elaborate sulla base di due diversi scenari legati all’evoluzione dell’emergenza sanitaria, all’efficacia delle azioni di contrasto alla pandemia (vaccinazioni, misure di contenimento) e all’efficienza nell’impiego dei fondi previsti da Next Generation EU. È prevista una ripresa nel biennio successivo per entrambi gli scenari in cui si prevede una ripresa nel 2021 in una forbice cha va dal 4,1% dello scenario worst al 6,1% dello scenario base. Per il 2022 ci si attende un’ulteriore crescita del fatturato della clientela dell’ordine del 3,1%/3,9%

Assilea_incidenza imprese 3.png

Dettagli maggiori sulle dinamiche della clientela leasing sono state pubblicate e approfondite nel settimo capitolo di “To Lease 2021”, scaricabile al seguente link.