"Cura Italia": segnalazioni alla Centrali Rischi Bankitalia

Le precisazioni per gli intermediari a seguito delle previsioni del Decreto Legge "Cura Italia".

"Cura Italia": segnalazioni alla Centrali Rischi  Bankitalia

La Banca d’Italia ha fornito agli intermediari indicazioni in merito alle segnalazioni alla Centrale dei rischi a seguito delle previsioni del Decreto Legge“Cura Italia”(D.L. n. 18 del 17 marzo 2020).

In particolare, gli intermediari non devono segnalare:

  1. sconfinamenti relativi a finanziamenti accordati a imprese beneficiarie delle misure di cui all’art. 56, co. 2, lett. a) e b) del D.L.;tali misure prevedono l’irrevocabilità e la proroga della scadenza dei finanziamenti non rateali;
  2. rate scadute - in quanto sospese - nel caso di finanziamenti accordati a imprese beneficiarie della misura di cui all’art. 56, co. 2, lett. c);questa disposizione prevede la sospensione del pagamento delle rate di mutui e di altri finanziamenti a rimborso rateale. Infine,chi ha beneficiato della sospensione del rimborso del finanziamento non potrà essere classificato a sofferenza dal momento in cui il beneficio è stato accordato.

Le precisazioni sono in allegato.