Meridione: presentato il Piano Sud 2030 e il cronoprogramma

Il Piano per il Sud, un programma di interventi da oltre cento miliardi di euro in dieci anni volto a promuovere gli investimenti e rendere attrattivo il Meridione.

Segnaliamo che il Presidente del Consiglio Conte, insieme al Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e al Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ha presentato oggi il Piano per il Sud, un programma di interventi da oltre cento miliardi di euro in dieci anni volto a promuovere gli investimenti e rendere attrattivo il Meridione. Secondo quanto riportato oggi dal Presidente Conte, l’attuazione formale delle Piano verrà effettuata in base al seguente cronoprogramma:

  • entro il 31 marzo 2020, su proposta del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, di concerto con il MEF e con l’Autorità politica delegata per il coordinamento della politica economica e la programmazione degli investimenti pubblici di interesse nazionale, viene approvato il DPCM contenente le modalità di verifica dell’attuazione della c.d. clausola del 34%;
  • entro il 31 marzo 2020, il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale presenta una relazione al CIPE sull’attuazione delle misure contenute nell’art. 44 del D.L. 34/19, come modificato dalla Legge di Bilancio 2020, al fine di riprogrammare ed efficientare i processi di programmazione, vigilanza e attuazione del FSC;
  • entro il 30 aprile 2020 l’ACT sottopone all’approvazione del CIPE, su proposta del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, un Piano Sviluppo e Coesione, per ogni amministrazione titolare di risorse FSC, che contenga la riclassificazione degli strumenti di programmazione relativi ai cicli FSC 2000/2006, 2007/2013 e 2014/2020. Con la Legge di Bilancio 2020 si è stabilito, al fine di migliorare il coordinamento unitario dei cicli e accelerarne la spesa, che rientrano nei nuovi PSC soltanto gli interventi dotati di progettazione esecutiva o con procedure di aggiudicazione avviata;
  • a regime, entro il 31 marzo di ogni anno successivo al 2020 il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale presenta al CIPE la relazione sull’andamento dei Piani Sviluppo e Coesione;
  • entro il 31 marzo 2020 è approvato il DPCM contenente le modalità attuative del nuovo Fondo per gli investimenti in infrastrutture sociali;
  • la Legge di Bilancio 2020 prevede inoltre l’approvazione del DPCM contenente le modalità di riparto del nuovo Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali, che opera, nell’ambito della Strategia Nazionale aree interne, con una dotazione di 30 milioni di euro per ogni anno del triennio 2020-2022;
  • un ulteriore passaggio di fondamentale importanza per il Piano si compirà in occasione dell’approvazione del Documento di Economia e Finanza (DEF) 2020, che dovrà avvenire entro il 10 aprile 2020. Il DEF dovrà infatti contenere la programmazione e la quantificazione finanziaria della politica di coesione nazionale per il ciclo 2021-27;
  • entro il 30 giugno 2020 si procederà alla condivisione con la Commissione europea dello schema di Accordo di Partenariato per la Programmazione 2021-2027, in anticipo di sei mesi rispetto alla partenza della Programmazione.

scarica allegato per approfondimento